SMC-HCI Workshop

Workshop sul tema Sound and Music Computing for Human-Computer Interaction

Nel 1998 ACM ha inserito la tematica Sound and Music Computing (SMC) nel suo Computing Classification System come “subject H.5.5 – Information Systems, Information Interfaces and Presentation, Sound and Music Computing”. Questo riconoscimento è maturato al termine di un processo che ha visto il settore SMC emergere come un ambito di ricerca di notevole importanza per l’interazione uomo-macchina. La Roadmap europea per il settore SMC (www.smcnetwork.org) definisce il Sound and Music Computing come la disciplina che “approaches the whole sound and music communication chain from a multidisciplinary point of view. By combining scientific, technological and artistic methodologies it aims at understanding, modelling and generating sound and music through computational approaches”. Nella più ampia prospettiva dell’interazione uomo-macchina, la ricerca nel settore SMC investiga modelli, paradigmi e tecniche per il progetto e lo sviluppo di interfacce che utilizzano il suono e la musica come principali canali di comunicazione con l’utente. Ciò nonostante, la multimodalità e la cross-modalità, specialmente in riferimento all’integrazione del canale uditivo con gli altri canali sensoriali utilizzati nelle interfacce uomo-macchina, sono aspetti cruciali per la ricerca in ambito SMC, sia per l’interazione con singoli utenti sia in un contesto sociale. La ricerca adotta un approccio multidisciplinare per integrare differenti metodologie e discipline che spaziano dalle scienze naturali alle scienze umane, all’ingegneria. Le applicazioni riguardano un gran numero di settori: le arti performative, la tutela e fruizione di beni culturali, le tecnologie per la didattica e per l’apprendimento, le tecnologie per l’intrattenimento, la terapia e la riabilitazione, i nuovi media e la loro fruizione in contesti distribuiti e sociali.

Questo workshop si propone di presentare i risultati recenti della ricerca nel settore SMC, nel contesto più ampio dell’interazione uomo-macchina. L’obiettivo ultimo è quello di stimolare la discussione, promuovendo una maggiore integrazione della comunità scientifica SMC all’interno della più ampia comunità dell’interazione uomo-macchina, fornendo al tempo stesso l’occasione per avviare nuove iniziative e collaborazioni.

A tal fine si incoraggia l’invio di contributi che evidenzino i pi ù recenti sviluppi della ricerca nel settore SMC, con particolare attenzione all’utilizzo dei risultati per lo sviluppo di interfacce uomo-macchina innovative. Il workshop comprenderà presentazioni che illustrino lo stato dell’arte della ricerca SMC in Italia, dimostrazioni di applicazioni prototipali e presentazioni selezionate dal Comitato Scientifico tra i lavori ricevuti.

Programma

9:00–9:15 Welcome address
   
9:15-9:40 Customized 3D sound for innovative interaction design
Michele Geronazzo, Simone Spagnol, and Federico Avanzini
   
9:40-10:05 Wii Remote-based Collaborative Interfaces for Music
Adriano Baratè, Luca Andrea Ludovico, and Davide Andrea Mauro
   
10:05-10:30 Coffee Break
   
10:30-10:50 Demo: “Amoeba” and “Microkosmos”
Roberto Musanti
   
10:50-11:15 Multimodal perception of simulated bumps and holes in a balancing task
Stefania Serafin, Niels C. Nillson, Amir Berrezag, and Vincent Hayward
   
11:15-11:40 “Shoes-Your-Style”: Changing Sound of Footsteps to Create New Walking Experiences
Anatole Lécuyer, Maud Marchal, Adrien Hamelin, David Wolinski, Federico Fontana, Marco Civolani, Stefano Papetti, and Stefania Serafin
   
11:40-12:00 Discussion and conclusion
   

Invio contributi

I contributi devono essere inviati seguendo le linee-guida della conferenza CHItaly 2011. Essi possono assumere la forma di articoli lunghi (al massimo 6 pagine, riguardanti ricerche innovative con risultati consolidati) o di articoli brevi (al massimo 4 pagine, riguardanti ricerche ancora in corso con risultati preliminari).

I contributi dovranno essere formattati secondo le direttive ACM Digital Library e dovranno essere caricati sul sito:
http://www.infomus.org/aimi/workshop2011

Tutti i contributi saranno soggetti a revisione da parte del comitato scientifico del workshop. I contributi accettati saranno presentati al workshop sotto forma di presentazione orale e potranno essere accompagnati da una demo. I contributi accettati saranno pubblicati on-line su ACM Digital Library. Almeno un autore per ogni contributo accettato dovrà partecipare al workshop per presentare il lavoro.

Date importanti

  • 13 giugno 2011: Scadenza per l’invio di contributi
  • 11 luglio 2011: Notifica agli autori
  • 25 luglio 2011: Scadenza per l’invio della versione finale degli articoli
  • 16 settembre 2011: Workshop

Organizzatore del Workshop

Gualtiero Volpe – Università di Genova

Comitato Scientifico

Federico Avanzini – Università di Padova
Stefano Bassanese – Conservatorio di Torino
Antonio Camurri – Università di Genova
Giovanni De Poli – Università di Padova
Stefano Delle Monache – IUAV - Università di Venezia
Domenico Sciajno – Conservatorio di Trapani
Pietro Polotti – Conservatorio di Trieste
Davide Rocchesso – IUAV Università di Venezia
Andrea Valle – Università di Torino
Gualtiero Volpe – Università di Genova

Organizzazione

Il workshop è organizzato da AIMI - Associazione di Informatica Musicale Italiana

Contatti

Per ulteriori informazioni si prega di contattare gli organizzatori: gualtiero.volpe@unige.it