[Alt key + 1] Vai direttamente ai contenuti
[Alt key + 2] Vai direttamente al menu principale
[Alt key + 3] Vai direttamente al menu di secondo livello
la Scuola Ricerca Persone Servizi Eventi
home
>
didattica
>
architettura

Architettura

Percorso quinquennale secondo la normativa UE articolato in una laurea di base con due curricula, e un biennio specialistico.

Laurea in Scienze dell’Architettura e del Progetto
Laurea Magistrale in Architettura

I corsi costruiscono le basi della formazione quinquennale dell'architetto attraverso un'educazione al progetto alle varie scale, dal territorio, all'edificio, al manufatto d'uso. La struttura dei laboratori didattici associa teoria e pratica progettuale, ricerca e apprendimento, scienza e umanesimo, con un pragmatismo che è un tratto caratteristico della scuola. La composizione internazionale del corpo docente permette un ambiente pluralista e stimolante.

Obiettivi

Gli studenti del Corso di laurea in Architettura svilupperanno conoscenze in merito alla storia e i sistemi dell'architettura e dell'edilizia, gli strumenti e le forme della rappresentazione, gli aspetti teorico-scientifici oltre che metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base.

Lo studente acquisirà la capacità di utilizzare tali conoscenze per identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo i problemi dell'architettura e dell'edilizia complessi o che richiedano un approccio interdisciplinare. Si affronteranno temi nel campo dell'organizzazione pubblica e privata (aziendale: cultura d'impresa) e dell'etica professionale.

E' previsto lo studio di almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari, con cui lo studente sarà in grado di comunicare efficacemente.

Finalità e sbocchi professionali

I laureati in Architettura saranno in grado di progettare, attraverso gli strumenti propri dell'architettura e dell'ingegneria edile e avendo padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva dell'opera ideata, le operazioni di costruzione, trasformazione e modificazione dell'ambiente fisico, con piena conoscenza del contesto istituzionale e degli aspetti estetici, distributivi, funzionali, strutturali, tecnico-costruttivi, gestionali, economici e ambientali, con attenzione critica ai mutamenti culturali e ai bisogni espressi dalla società contemporanea.

Sapranno predisporre progetti di opere e ne sapranno dirigere la realizzazione, coordinando a tali fini, ove necessario, altri specialisti e operatori nei campi dell'architettura, dell'ingegneria edile, dell'urbanistica e del restauro architettonico.

I laureati specialisti potranno svolgere l'esercizio dell'attività di architetto progettista nei paesi UE, nonché di pianificatore, paesaggista e conservatore dei beni culturali.

Oltre alla libera professione i laureati specialisti potranno svolgere funzioni di elevata responsabilità, tra gli altri, in istituzioni ed enti pubblici e privati (enti istituzionali, enti e aziende pubblici e privati, studi professionali e società di progettazione), operanti nei campi della costruzione, trasformazione e gestione delle città e del territorio.

Aumenta le dimensioni del font
Diminuisci le dimensioni del font
Stampa la pagina
Salva la pagina in formato PDF
 
Modello in legno di un progetti di Alvar Alto