[Alt key + 1] Vai direttamente ai contenuti
[Alt key + 2] Vai direttamente al menu principale
[Alt key + 3] Vai direttamente al menu di secondo livello
la Scuola Ricerca Persone Servizi Eventi

Epistemologia del progetto I

Obiettivi formativi

Comprendere in che modo la metropoli moderna sia evoluta nella metropoli postmoderna, attraverso una riflessione sulla dicotomia stessa moderno/postmoderno. Considerare il romanzo, da Balzac a Ballard, come uno strumento conoscitivo delle trasformazioni della città e delle sue caratteristiche più inedite e difficili da individuare.


Programma del modulo

Il corso affronterà il tema del passaggio dalla città moderna alla città postmoderna. Occorrerà fare il punto sulla stessa articolazione concettuale moderno/postmoderno: con l’aiuto del testo di David Harvey, si esaminerà la tenuta di questa scansione storica, e i cambiamenti su cui fa leva. La città moderna sarà investigata attraverso le pagine di Walter Benjamin su Baudelaire e Parigi e, più direttamente, grazie agli spaventi metropolitani di Baudelaire che danno vita a Les Fleurs du Mal. Si tenterà di capire in che senso “la modernità è il transitorio, il fuggitivo, il contingente, la metà dell’arte, di cui l’altra metà è l’eterno e l’immutabile” (Baudelaire, Il Pittore della Vita Moderna, 1863), e come l’effimero della modernità non coincida con il frammentario e l’indeterminato della postmodernità.

Verrà messo in risalto come la nuova natura dello spazio postmoderno (Jameson) abbia forti punti di somiglianza con le dinamiche sociali e antropologiche tipiche della contemporaneità. Saranno posti in raffronto il destino dell’individuo (che ne è dell’identità personale nella postmodernità?) e il destino della città. Leggendo il libro di Emiliano Ilardi, Il Senso della Posizione, si cercherà di capire che tipo di trasformazioni abbia subito la metropoli postindustriale attraverso le varie immagini, e i vari trattamenti, che ne ha fornito nel corso della sua breve storia il genere letterario del romanzo; sarà interessante, a quel punto, investigare la possibilità di una retroazione del romanzo sulla città, sia con la mediazione delle sfere dell’immaginario e del simbolico, sia sondando l’ipotesi della costruzione da parte del romanzo di un lettore della città.

Verrà esaminato il nuovo concetto di spazio pubblico che queste trasformazioni ci offrono: uno spazio pubblico che occorre cercare altrove rispetto ai grandi luoghi dell’incontro e del sentire collettivo tipici della modernità (Innerarity). In questa prospettiva, è necessario ripensare anche gli spazi della democrazia e della decisione politica partecipata: in scia alle lezioni dedicate dal Prof. Azzena all’agorà e al foro e dal Prof. Maciocco al problema dello spazio pubblico, si tenterà di ragionare sui nuovi spazi pubblici della decisione: nuove forme spaziali virtuali, ma anche spazi fisici che recuperino il ruolo dell’assemblea deliberativa (Fishkin, Ackerman). Verrà affrontato il tema del confine, della sua natura e delle sue potenzialità, in parallelo all’attenzione che alla questione del confine dovrà essere posta in sede di lavoro progettuale.


Modalità d'esame

Orale

Programma d’esame

  • appunti delle lezioni
  • Harvey, David, 1990, La Crisi della Modernità, Milano, Il Saggiatore, 1993, capp. 2, 3, 4 (pp. 23-125).
  • Ilardi, Emiliano, 2005, Il Senso della Posizione, Roma, Meltemi, capp. 1, 2, 3, 5 (pp. 13-129; pp. 167-219)

Bibliografia

Amendola, G., 2008, La Città Postmoderna. Magie e Paure della Metropoli Contemporanea, Roma-Bari, Laterza.
Augé, M., 1992, Nonluoghi, Milano, Elèuthera, 1993.
Ballard, J.G., 1956-2006, Opere.
Balzac, H. de, 1829-1850, Opere.
Baudelaire, C., 1857-1861, I Fiori del Male, in Poesie e Prose, I Meridiani, Milano, Mondadori, 1973.
Baudelaire, C., 1863, Il Pittore della Vita Moderna, in Poesie e Prose, I Meridiani, Milano, Mondadori, 1973.
Benjamin, W., 1938-1939, Baudelaire e Parigi, poi in Angelus Novus (Schriften, 1955), Torino, Einaudi, 1962.
Berman, M., 1982, L’Esperienza della Modernità, Bologna, Il Mulino, 1985.
Bosetti, G. e Maffettone, S., 2004, (a cura di) Democrazia Deliberativa, Roma, Luiss University Press.
Fishkin, J.S., 1995-2002, La Nostra Voce, Venezia, Marsilio, 2003.
Hoffmann, E.T.A., 1822, La Finestra del Cugino, in Romanzi e Racconti, Torino, Einaudi, volume 3, 1969.
Hugo, V., 1831, Notre Dame de Paris, Milano, Mondadori, 1985.
Ilardi, M., 2007, Il Tramonto dei Non Luoghi, Roma, Meltemi.
Innerarity, D., 2007, Il Nuovo Spazio Pubblico, Roma, Meltemi, 2008.
Jameson, F., 1991, Postmodernismo, ovvero la Logica Culturale del Tardo Capitalismo, Roma, Fazi, 2007.
Poe, E.A., 1840, L’Uomo della Folla, in I Racconti di Edgar Allan Poe tradotti da Giorgio Manganelli, volume 1, Torino, Einaudi, 1983.
Simmel, G., 1903, La Metropoli e la Vita dello Spirito, Roma, Armando, 1995.



 
Aumenta le dimensioni del font
Diminuisci le dimensioni del font
Stampa la pagina
Salva la pagina in formato PDF
 
 
Città e Territorio
1° anno | 18 CFU

 
Coorte:
2011-2012
Anno accademico:
2011-2012
Bimestre:
4, 5
Erogazione:
in presenza/face to face
Frequenza:
obbligatoria/compulsory
 
Progetto urbano
| 6 CFU

 

TAF:
B - Attività caratterizzanti
Ambito:
PU&PT
SSD:
ICAR/20 Tecnica e pianificazione urbanistica
Ore lezione ed esercitazione:
60
Ore laboratorio:
30
Totale ore aula:
90
Totale ore studio individuale:
60
Lingua:
Italiano/Italian
 
Progettazione architettonica
| 6 CFU

 
Docente: Diane Lewis

TAF:
B - Attività caratterizzanti
Ambito:
PAU
SSD:
ICAR/14 Composizione architettonica e urbana
Ore lezione ed esercitazione:
60
Ore laboratorio:
30
Totale ore aula:
90
Totale ore studio individuale:
60
Lingua:
Italiano/Italian
 
Topografia antica
| 4 CFU

 

TAF:
C - Attività affini
Ambito:
AoI
SSD:
L-ANT/09 Topografia antica
Ore lezione ed esercitazione:
40
Ore laboratorio:
20
Totale ore aula:
60
Totale ore studio individuale:
40
Lingua:
Italiano/Italian
 
Epistemologia del progetto I | 2 CFU

 

TAF:
C - Attività affini
Ambito:
AoI
SSD:
M-FIL/02 Logica e filosofia della scienza
Ore lezione ed esercitazione:
20
Ore laboratorio:
10
Totale ore aula:
30
Totale ore studio individuale:
20
Lingua:
Italiano/Italian